Posizione geografica e situazione ambientale in Argentina

Immagine satellitare di Buenos Aires capitale dell'Argentina

Immagine satellitare di Buenos Aires capitale dell’Argentina

L’Argentina è un paese a forma di cuneo, il secondo più grande (dopo il Brasile) in Sud America.


A ovest, ha la catena montuosa delle Ande, ma la maggior parte del suolo argentino è pianeggiante.

L’Argentina si trova nell’emisfero australe perciò i mesi invernali sono da maggio ad agosto e il mese più caldo estivo è gennaio.

 

Il clima argentino e le regioni fertili e pianeggianti permettono allo Stato del Sud America di essere uno dei maggiori produttori mondiali di cibo.

Oltre il 4% del bestiame del mondo è allevato in  Argentina.

Inoltre risulta essere anche il più grande produttore di miele del Sud America, un ingrediente utilizzato su molti dessert argentini.

 

Storia e cibo in Argentina

Panorama mozzafiato delle cascate argentine

Panorama mozzafiato delle cascate argentine

I nativi indiani vivevano in Argentina molti anni prima che arrivassero gli esploratori europei e fossero sterminati.

I membri delle tribù indiane che risiedevano nella parte settentrionale dell’Argentina erano contadini che coltivavano zucca, meloni e patate dolci.

I coloni spagnoli arrivarono in Argentina nel 1536. Tra il 1880 e il 1890, quasi un milione di immigrati arrivarono dall’Europa per vivere in Argentina.

 

La maggior parte proveniva dall’Italia e dalla Spagna.

Gli italiani hanno offerto un gran contributo sulla dieta attuale argentina, infatti hanno introdotto la pizza e tutti i tipi di pasta, compresi spaghetti e lasagne.

Hanno vissuto anche inglesi, tedeschi ed ebrei ed ognuna di queste popolazioni ha influenzato la cucina argentina con i propri usi.

Gli inglesi hanno portato il.

 

Alimenti degli argentini

La carne di manzo è il piatto nazionale argentino proveniente dai grandi allevamenti di bestiame.

Molte pietanze sono a base di carne, ma preparati in modi diversi.

Uno dei piatti preferiti è la parrillada, una grigliata mista di bistecche e altri tagli di manzo.

La bistecca alla griglia si chiama churrasco.

Un arrosto di manzo cotto a fuoco aperto viene chiamato asado, altra specialità argentina. La carbonada è uno stufato che contiene carne, patate, patate dolci e pezzi di pannocchie di granturco.

 

Carbonada Criolla (Stufato con carne, verdure e frutta)

Ingredienti:

Stufato di carne con contorno di cipolle, pomodori e frutta

Stufato di carne con contorno di cipolle, pomodori e frutta

  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 chili di carne in umido, tagliata in pezzi da 1 pollice
  • 4 pomodori grandi, tritati di spessore
  • 1 peperone verde, tritato spesso
  • 1 cipolla grande
  • 3 spicchi d’aglio, tritati
  • 2 foglie di alloro
  • 1 cucchiaino di origano
  • 2 tazze di brodo di pollo in scatola
  • 3 patate, tagliate a cubetti da 1 pollice
  • 3 patate dolci, tagliate a cubetti da 1 pollice
  • 2 spighe di grano, tagliate in larghezze di 1 pollice (o usate 2 tazze di mais congelato)
  • 2 zucchine tagliate a pezzi di ½ pollice
  • 2 pesche in pezzi da ½ “
  • 2 pere in pezzi da ½ “

Procedura:

  1. Scalda l’olio in una grande pentola.
  2. Taglia il manzo in più parti in modo tale che la cottura sia uniforme e mettilo da parte.
  3. Nella stessa pentola, cuoci i pomodori, il pepe, la cipolla e l’aglio fino a renderli morbidi.
  4. Aggiungi foglie di alloro, origano e brodo di pollo e porta ad ebollizione.
  5. Ora puoi rimettere la carne tagliata in precedenza nella pentola e aggiungere patate e patate dolci. Metti il coperchio e lascia cuocere a fuoco lento per 15 minuti.
  6. Mescola poi il composto con zucchine e mais. Continua a cuocere a fuoco lento per altri 10 minuti o fino a quando non vedi le verdure avere una consistenza molliccia.
  7. A quel punto aggiungi le pesche e le pere.
  8. Cuoci per altri 5 minuti e la pietanza è pronta per essere servita.
  9. Ricordati di servire la carbonada criolla calda e dividila in 6 o 8 porzioni.

Dato che molti argentini sono discendenti da immigrati italiani che sono arrivati nel Paese verso la fine del 1800, la cucina italiana è la più diffusa tra la popolazione.

Ii piatti italiani preferiti sono la pizza, la pasta (come spaghetti e ravioli) e ñoquis (gnocchi con patate) serviti con carne e salsa di pomodoro.

Gli argentini sono i più grandi consumatori di frutta al Mondo. Tra le frutte maggiormente consumate troviamo pesche, albicocche, prugne, pere, ciliegie, uva e fico d’india.

Le empanadas sono piccole torte, solitamente farcite con carne, verdure e formaggio, sono un altro piatto molto diffuso.

Si mangiano con le mani, senza posate, e sono spesso gustati come spuntino. Anche i bambini le mangiano e le portano a scuola per la merenda durante la ricreazione.
Il chimichurri è una salsa che viene servita con le empanadas.

Poiché la salsa deve stare per due ore a riposo prima di essere consumata, la preparazione viene svolta molto prima di iniziare a cucinare la portata principale del pasto.

 

Chimichurri (salsa)

Ingredienti:

Salsa Chimichurri

Salsa Chimichurri

  • ½ tazza di olio d’oliva
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • ⅓ tazza di prezzemolo fresco, tritato
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 scalogni (o 2 cipolline), tritati
  • 1 cucchiaino di basilico tritato, timo o origano (o una miscela di questi, se si preferisce)
  • Sale e pepe a piacere

Procedura:

  1. Unisci tutti gli ingredienti in una ciotola e lasciali riposare per almeno 2 ore prima di servire con le empanadas.

 

Empanadas

Empanadas, piatto tipico argentino

Empanadas, piatto tipico argentino

Ingredienti:

  • 500 grammi di carne macinata
  • ½ tazza di cipolle, tritate
  • 8 olive verdi tritate
  • 1 cucchiaino di sale
  • ¼ cucchiaino di origano

Procedura:

  1. Rosola la carne macinata e le cipolle in una padella finché la carne ha perso tutto il suo colore rosa.
  2. Mescola poi tutti gli ingredienti rimanenti.
  3. Completata l’operazione, Scola bene il composto e lascia raffreddare il tutto.

 

Pasticcio

Pasticcio in cottura su una padella con olio a friggere

Pasticcio in cottura su una padella con olio a friggere

  • 2 tazze e mezzo di farina
  • 1 tuorlo d’uovo
  • ½ tazza d’acqua
  • ¼ di tazza di burro
  • 1 cucchiaino di aceto
  • ½ cucchiaino di sale

Procedura:

  1. Accendi il forno e raggiungi una temperatura di 200°.
  2. In una ciotola mescola la farina, il burro, l’uovo il tuorlo e l’aceto.
  3. Butta il sale nell’acqua e versalo un po alla volta sopra il composto di farina.
  4. Successivamente impasta la pasta fino a renderla liscia.
    (Per impastare, appiattire l’impasto su una superficie che è stata spolverata con un po ‘di farina, piegare l’impasto a metà e appiattire di nuovo, girare e ripetere la procedura per circa 15 minuti.)
  5. Per ogni empanada aggiungi ¼ di tazza di pasta in un cerchio da 20 centimetri e metti ½ tazza di acqua sul cerchio e piegala a metà.
  6. Premi i bordi della pasta allo stesso momento e crea un piccolo foro nella parte superiore con uno stuzzicadenti.
    Infine metti su una teglia.
  7. Questo processo deve essere svolto fino a quando la pasta e il ripieno non sono terminati e metti tutto a cuocere per 10-15 minuti.
  8. La pietanza va servita calda.

 

Cibo per celebrazioni religiose e vacanze in Argentina

Giovani argentini si fanno un selfie durante una color run in una delle tipiche feste argentine

Giovani argentini si fanno un selfie durante una color run in una delle tipiche feste argentine

La Quaresima è il periodo di 40 giorni che precede la Pasqua nell’anno cristiano e l’Argentina è un paese molto cattolico.
Durante la settimana precedente alla Quaresima, in molte parti dell’Argentina si celebra un grande festival, il Carnevale.
Durante il carnevale, la gente si veste in costume e danza nelle strade.

 

Mangiano cibo speziato, tra cui stufato di mais e humitas en chala (tortini di mais avvolti e cotti nelle loro bucce).

È tradizione mangiare una torta a forma di grande anello detta colomba e nel giorno di Pasqua,i bambini aprono le confezioni di uova di cioccolato al cui interno ci sono dei piccoli regali.

Nella Chiesa Cattolica Romana è tradizione non mangiare carne durante la Quaresima e per questo motivo, in questo periodo, gli argentini mangiano più piatti a base di pesce.
I bocaditos (finger sandwiches), realizzati con gamberi, sono un popolare pranzo o spuntino durante questa festività.

 

Bocaditos (Piccoli Sandwiches)

Ingredienti:

Bocatidos, piccolo sandwich tipico della tradizione argentina

Bocatidos, piccolo sandwich tipico della tradizione argentina

  • 12 fette sottili di pane francese
  • 1 contenitore (100 ml) di crema di formaggio con erba cipollina
  • ½ cetriolo, affettato sottilmente
  • Da 4 a 6 gamberetti precotti
  • 4 pomodori ciliegia, affettati

Procedura

  1. Togli la crosta del pane.
  2. Stendi un sottile strato di crema di formaggio su ogni fetta di pane.
  3. Metti i pezzi di cetriolo, i pomodori e i gamberetti su una fetta e coprire con un’altra fetta di pane per chiudere il panino. (Può essere utilizzata qualsiasi combinazione di questi ingredienti).
  4. Taglia i panini in triangoli o rettangoli e dividili in porzioni da 8 a 10 persone.

La vigilia di Natale, celebrata il 24 dicembre, gli argentini mangiano carne fredda, pollo, tacchino e macedonia.
A differenza degli Europei, il Natale si verifica durante l’estate in Sud America, gli argentini spesso mangiano il pasto fuori casa.
Dopo cena, mangiano mandorle, frutta secca e pan dulce, un pane dolce simile alla torta di frutta ma con una minima quantità di frutta e noci.

 

Macedonia con yogurt gelato

Ingredienti:

Gelato con macedonia

Gelato con macedonia

  • 3 cucchiai di miele
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1 mela media, tagliata e tritata
  • 1 prugna media, snocciolata e affettata
  • 1 arancia grande, sbucciata e affettata a forma di ¼ di pollice
  • 1 pompelmo grande, pelato e sezionato
  • 1 banana media, sbucciata e tagliata a rondelle
  • 1 litro di yogurt alla vaniglia congelato

Procedura:

  1. In una grande ciotola, unisci il miele e il succo di limone.
  2. Aggiungi la frutta e una pallina di yogurt gelato.
  3. L’insalata di frutta offre un equilibrio rinfrescante di sapori dolci e aspri con miele e succo di limone nella salsa, il tutto ricoperto da yogurt.

In molte zone dell’Argentina, le persone festeggiano ancora le antiche tradizioni.
Ad esempio una città sulla costa atlantica celebra il raccolto di frutti di mare provenienti dalle sue acque limitrofe.
La festa consiste nel mangiare frutti di mare, gamberi, granchi e capesante.
Dopo la festa, si tiene una sfilata con gente vestita con costumi di creature marine.
Qualcuno vestito da La Regina del Mare conduce la sfilata, seduto in una gigantesca conchiglia.



Tradizioni durante i pasti in Argentina

Le famiglie argentine non sono in grado di mangiare tutti i pasti insieme perché sono molto impegnate e hanno orari diversi causa scuola, lavoro, studio.
La colazione è un pasto leggero e viene consumato solitamente con pane, marmellata e caffè.
La maggior parte dei lavoratori in città sono impegnati in piccoli ristoranti che fanno pizza o portate veloci.
Le famiglie più facoltose di solito consumano pasti abbondanti a base di carne, patate e verdure.

 

Nel tardo pomeriggio, gli argentini fanno uno spuntino con tè, panini e torte per trattenere l’appetito fino alla cena (apericena).
Alle 21 in Argentina è consuetudine cenare.
La tradizione del tè invece, deriva dagli immigrati britannici che portarono questa pianta alla fine del 1800.

Alcuni ristoratori con licenza, vendono cibo per strada su appositi carretti (l’equivalente dei nostri “fast food“).
Si trova anche gelato, noccioline calde, popcorn e mele candite


Alcuni vendono una determinata specialità: il choripan (un panino con salsiccia) che si unisce bene al gusto della soda.
Le empanadas, piccole torte ripiene di carne, pollo, pesce o verdure, sono lo spuntino preferito della popolazione.
I bambini le mangiano ripiene di verdure unite ad un’altra bevanda molto popolare, il submarino o latte con sciroppo di cioccolato.

 

Submarino (latte con sciroppo di cioccolato)

Submarino: latte con sciroppo al cioccolato con sopra panna spry servito in un bicchiere di vetro su piattino e cucchiaino

Submarino: latte con sciroppo al cioccolato con sopra panna spry servito in un bicchiere di vetro su piattino e cucchaino

Ingredienti:

  • 1 bicchiere di latte freddo
  • 1 cucchiaino di sciroppo di cioccolato

Procedura:

  1. Metti un cucchiaio con lo sciroppo nel latte freddo, ma senza mescolare.
  2. Bevi un po ‘di latte, poi lecca un po’ di cioccolato alla volta dal cucchiaio.
  3. Continua fino a quando la bevanda non è finita.

La cena ha diversi piatti tipici che va dagli antipasti e finisce con il dessert.
Dulce de leche (marmellata di latte) è uno dei dolci preferiti dai bambini argentini.
Viene spesso consumato con le banane o come ripieno di alfajores (biscotti di amido di mais).

 

Dulce de Leche (Marmellata di Latte)

Ingredienti:

biscotti ripieni di marmellata di latte serviti con una tazza di submarino

biscotti ripieni di marmellata di latte serviti con una tazza di submarino

  • 1 bicchiere di latte zuccherato

Procedura:

  1. Accendi il forno e lascialo a 220°C.
  2. Versa il latte già zuccherato in una tortiera di 20 centimetri o in una tortiera quadrata e coprilo con un foglio.
  3. Metti il contenuto in una padella poco profonda e aggiungi un pò di acqua.
    Lo devi lasciar cuocere per un’ora.
  4. Infine occorre lasciarlo raffreddare.
    Si può servire condito con banane o come ripieno di biscotti.

 

Alfajores de Maizena (biscotti con amido di mais)

Ingredienti:

Alfajores de Maizena: biscotti con mais d'avena tagliati in varie forme

Alfajores de Maizena: biscotti con mais d’avena tagliati in varie forme

  • 2½ tazze di amido di mais
  • 1⅔ tazze di farina ½ cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • ¾ tazza di zucchero
  • 1 tazza (2 bastoncini) di burro o margarina
  • 3 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia
  • Scorza di limone grattugiata

Procedura:

  1. Scalda il forno a 170°C.
  2. Setacciare la maizena con la farina, il bicarbonato e il lievito in una ciotola.
  3. Poi sbatti la margarina e lo zucchero e aggiungi i tuorli uno alla volta.
    Importante in questa fase è mescolare bene, perciò presta attenzione.
  4. Aggiungi gli ingredienti secchi un po ‘alla volta e completa il piatto con la scorza di vaniglia e limone.
    Gira più volte il composto e mescola per formare una pasta massosa ed elastica.
  5. Allunga l’impasto fino a una superficie di circa 2,5 cm di spessore su una superficie spolverata di farina.
  6. Taglia la pasta a forma di cerchio e posizionali su una teglia non unta a cuocere per circa 15 minuti.
  7. Una volta raffreddato spargi il  dolce o dulce de leche su un biscotto o su un panino.

 

Politica, economia e nutrizione in Argentina

La maggior parte delle persone in Argentina seguono una buona alimentazione, sebbene la Banca Mondiale classifica una piccola percentuale come malnutrita.
Quasi tre quarti della popolazione ha accesso all’acqua potabile e ai servizi igienici (condizioni igieniche e smaltimento sicuro dei rifiuti).
Una piccola percentuale di bambini sotto i cinque anni sono in sottopeso (circa il 2%) o stentati (bassi per la loro età, il 5%).
Questi bambini provengono dalle famiglie più povere dell’Argentina e possono vivere in città o aree rurali.