Posizione geografica e struttura ambientale in Israele

Situato in Medio Oriente lungo l’estremità orientale del Mar Mediterraneo, Israele è leggermente più grande dello stato del New Jersey.

Sebbene non sia estremamente grande, Israele ha molti climi diversi che ospitano una grande varietà di piante e animali.

 

Nonostante le varie condizioni climatiche in tutto il paese, il clima è generalmente temperato. Le temperature raramente scendono sotto i 5°C e possono raggiungere anche i  45° C, a seconda della posizione.

Le temperature miti del Mar Mediterraneo e del fiume Giordano (che confina con la Giordania ad est) consentono agli alberi di agrumi di coltivare frutti come arance, pompelmi e limoni.

Altre aree coltivano fichi, melograni e olive.

Animali come sciacalli, iene e cinghiali vagano in alcune zone di Israele.

 

Per tutto il 1900, sono stati piantati circa 200 milioni di alberi nel tentativo di ripristinare le foreste che sono state distrutte.

La riforestazione sta contribuendo a conservare le risorse idriche del paese e prevenire l’erosione del suolo, rendendo più facile per gli agricoltori coltivare colture sane per il cibo.

 

Storia e cibo in Israele

La variegata popolazione di Israele rende unica la sua cucina.

Persone provenienti da più di settanta paesi diversi, con molti alimenti e costumi diversi, vivono attualmente in Israele.

Molte persone iniziarono ad arrivare nel 1948, quando il paese, allora noto come Palestina, ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna.

A quel tempo, un gran numero di ebrei dell’Europa orientale speravano di stabilire una nazione ebraica in Israele.

Portarono in Israele piatti tradizionali ebraici che avevano preparato in paesi come Polonia, Ungheria e Russia.

I palestinesi, molti dei quali erano di origine araba, godevano di una cucina adattata dal Nord Africa e dal Medio Oriente.

La lotta per stabilire una nazione ebraica ha avuto un forte impatto sulla dieta israeliana.

Le persone vivevano in case piccole e affollate senza i più moderni comfort, compresi i frigoriferi.

A causa del tumulto, Israele non era conosciuto per la qualità del suo cibo.

La frutta fresca era considerata uno dei migliori pasti del paese.

I frutteti producono alcuni dei migliori agrumi del mondo.

Le arance sono il frutto preferito in tutto il Paese: come spremuta fresca o tagliate a spicchi come spuntino.

 

Spuntino alle arance

Ingredienti:

Procedura:

  1. Tagliare le arance a metà longitudinalmente.
  2. Tagliare ogni metà in terzi, per fare sei fette.
  3. Disporre su un piatto e servire come spuntino.

 

Dagli anni ’70, nuove tecnologie agricole e lunghi periodi di relativa pace hanno permesso agli israeliani di prestare maggiore attenzione al cibo, basandosi sul loro ricco e variegato patrimonio culturale.

 

Blintzes

Ingredienti per crepes:

Procedimento:

  1. Rompere l’uovo nella ciotola. Aggiungere il latte, il sale e l’olio.
  2. Sbatti gli ingredienti con la forchetta fino a quando la miscela è mescolata.
  3. Aggiungere la farina alla ciotola e mescolare gli ingredienti fino a quando tutti i grumi non saranno spariti.
  4. La miscela dovrebbe essere densa come una crema dolce pesante.
  5. Metti l’olio a friggere, appena appena
  6. Versare 2 cucchiai di pastella nella padella.
  7. Inclinare rapidamente la padella da un lato all’altro finché la pastella non copre l’intero fondo.
  8. Lascia la pastella leggermente dorata su un lato fino a quando non è dura, questo richiede meno di 1 minuto.
  9. Spegni il blint su un tovagliolo di carta o un panno da cucina, con il lato marrone rivolto verso l’alto.
  10. Ripeti il ​​processo fino a quando il resto del battitore sarà esaurito.

 

Ingredienti per il riempimento:

Procedimento:

  1. Mescolare tutti gli ingredienti insieme in una ciotola.
  2. Metti un cucchiaino colmo del ripieno verso un’estremità della foglia blintz. Appiattire leggermente il ripieno.
  3. Arrotolare il blintz come un rotolo di gelatina. Piegare ciascuna estremità al centro per sigillare.
  4. Ripeti fino a quando sono stati utilizzati tutti i riempimenti e tutti i wrapper.
  5. Per riscaldare: i blintzes possono essere fritti o al forno. Per friggere, scaldare l’olio in una padella finché l’olio non sfrigola.
  6. Posizionare i blints nella padella con il bordo ripiegato verso il basso.
  7. Friggere le bollicine a fuoco medio fino a quando sono dorate.
  8. Ruota i blintzes e marrone sull’altro lato.
  9. Per cuocere: riscaldare il forno a 200 ° C.
  10. Mettere i blintzes in una teglia imburrata con il bordo ripiegato verso il basso.
  11. Cuocere i blintzes fino a quando non sono dorati (circa 15 minuti).
  12. Servire i blintzes caldi con panna acida o yogurt, guarniti con bacche.
  13. Servi da 8 a 10 porzioni.

 

Shakshooka (piatto di uova e pomodori)

Questa è una ricetta tradizionale sefardita. Gli ebrei sefarditi provenivano dal Nord Africa.

 

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Tagliare i pomodori a cubetti e il peperone verde a strisce sottili.
  2. Mettili nella ciotola.
  3. Sbucciate l’aglio e la cipolla e tagliateli a pezzetti.
  4. Scaldare l’olio nella padella finché non sfrigola.
  5. Aggiungi la cipolla e l’aglio.
  6. Abbassa il fuoco a medio e friggi le verdure fino a quando diventano dorate.
  7. Aggiungere i pomodori, il peperone verde, il sale e il peperoncino.
  8. Coprire la padella e far sobbollire il composto a fuoco basso fino a quando i pomodori saranno morbidi.
  9. Rompere con cura le uova (cercare di non rompere i tuorli) e lasciarle cadere sulle verdure.
  10. Coprire la padella e continuare a cuocere la miscela al fuoco più basso per altri 10 minuti o fino a quando le uova non sono state messe a posto.
  11. Servire su un piatto o in una pita calda.
  12. Servi in 6 porzioni.

 

Alimenti degli israeliani

I cibi tipici del Medio Oriente includono pane, lenticchie, frutta fresca e noci, verdure crude, agnello, manzo e latticini, tra cui formaggio di capra e molti tipi di yogurt.

Alcuni piatti sono a base di carne e pesce alla griglia, verdure ripiene e tradizionali insalate e creme mediterranee speziate, come la diffusione delle fave.

Piatti tipici sono gli stufati, la cotoletta (costolette di vitello, pollo o tacchino), le crespelle ripiene di formaggio (blintzes), le palline di matzo (gnocchi mangiati con zuppa di pollo) e i latkes (frittelle di patate).

Israele fu chiamata la “terra di latte e miele” nella Bibbia.

I dolci, come le caramelle fatte con miele e semi di sesamo, sono i preferiti tra i bambini delle scuole.

 

Fava Bean Spread

Ingredienti:

Procedura:

  1. Scolare la lattina di fagioli e svuotare il fagioli in una casseruola.
  2. Scaldare a fuoco basso, schiacciando i fagioli contro il lato della casseruola con un cucchiaio di legno mentre si scaldano.
  3. Continuare a passarlo finché i fagioli non diventano densi, pastosi e caldi.
  4. Aggiungere succo di limone, olio d’oliva e sale e pepe a piacere.
  5. Servire caldo oa temperatura ambiente con triangoli di pane pita.

 

Caramelle al sesamo

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Misurare il miele e lo zucchero in una casseruola.
  2. Scaldare a fuoco medio-basso fino a quando l’impasto bolle fortemente.
  3. Abbassa il calore quel tanto che basta per far gorgogliare la miscela. Aggiungere i semi di sesamo, il succo d’arancia e la buccia.
  4. Cuocere, mescolando continuamente, per circa 10 minuti.
  5. Ungete leggermente una teglia da forno 9 x 13 pollici con olio di arachidi.
  6. Versare il composto di caramelle su di esso e premere sulla superficie con un cucchiaio di legno per appiattirlo.
  7. Impostare la teglia su un rack di raffreddamento e lasciare raffreddare per circa 10 minuti. Tagliare in rettangoli o forme di diamante.
  8. Lasciare raffreddare completamente.
  9. Avvolgere i pezzi in carta oleata per la conservazione.

 

Israele non ha un piatto nazionale universalmente riconosciuto perché la nazione è relativamente giovane e le sue persone hanno usi e costumi molto differenti tra loro.

Tuttavia, molti credono che sia il felafel.

Il Felafel è preparato con purea di ceci stagionati, formati in palline e fritti.

Il modo più comune per servire il felafel è come un panino tascabile, affogato nel tahini, una salsa al sesamo al limone.

Venditori ambulanti in tutta Israele vendono panini alla crema di felafel.

 

Felafel

Nota: questa ricetta comporta olio caldo.

 

Ingredienti:

Procedura:

  1. Mescola i ceci in una grande ciotola .
  2. Tagliare l’aglio a pezzetti.
  3. Aggiungere l’aglio, il sale, il pepe e le briciole di pane ai ceci. Mescolare gli ingredienti insieme
  4. Aggiungere le uova e l’olio alla miscela e mescolare accuratamente.
  5. Scaldare l’olio nella pentola fino a quando le bollicine non salgono in superficie.
  6. Forma la miscela in 16 palle, ognuna di circa 3 cm di diametro.
  7. Con il cucchiaio miscelatore, posizionare delicatamente alcune sfere nell’olio, non lasciarle cadere perché l’olio bollente potrebbe schizzare.
  8. Friggete pochi alla volta finché non diventano dorati, circa 5 minuti.
  9. Rimuovere il felafel con il cucchiaio scanalato.
  10. Scolali su un piatto coperto con salviette di carta.
  11. Per servire, tagliare la pita a metà per fare le tasche.
  12. Metti due o tre palle di felafel in ogni tasca e condisci con salsa tahin
  13. Servi da 6 a 8 porzioni.

 

Salsa Tahini

Ingredienti:

Procedura:

  1. Mescolare tahini, succo di limone e aglio in polvere fino a ottenere una salsa liscia.
  2. Aggiungere l’acqua, 1 cucchiaino alla volta, fino a quando la salsa è abbastanza sottile da poter essere versata.
  3. Versare salsa tahini su panini con pita; può anche essere usato come un tuffo per verdure crude.

 

Insalata di verdure israeliana

Ingredienti:

Procedura:

  1. Tritare tutte le verdure tranne la carota in piccoli cubetti e metterli in una ciotola.
  2. Grattugiare la carota e mescolarla con le altre verdure.
  3. Poco prima di servire, versare il succo di limone, l’olio, il sale e il pepe in una piccola brocca e mescolare con una forchetta.
  4. Versare il condimento sull’insalata e mescolare bene.
  5. Cospargere il prezzemolo sopra.
  6. Servi da 4 a 6 porzioni.

 

Cibo per celebrazioni religiose e vacanze in Israele

Più dell’80% degli israeliani è ebreo.

Di questi, una piccola percentuale osserva una serie di leggi dietetiche chiamate kashruth (o “keep kosher”).

Sebbene solo una piccola percentuale della popolazione di Israele osservi rigorosamente queste leggi, le leggi influenzano la disponibilità di determinati alimenti non kasher in tutto il paese.

Le leggi riguardano anche la preparazione del cibo e la disponibilità di determinati alimenti in alcuni ristoranti.

 

Secondo le regole del kashruth, carne e latticini non possono essere serviti allo stesso pasto.

Inoltre, il consumo di determinati tipi di animali è vietato.

La carne deve provenire da animali che hanno gli zoccoli.

La carne di maiale non deve essere mangiata.

Inoltre, un animale deve essere macellato rapidamente e sotto la supervisione delle autorità religiose perché la sua carne sia considerata kosher.

Altre restrizioni includono il divieto di consumo di molluschi e di carogne (volatili carnivori).

Le famiglie kosher hanno due diversi tipi di piatti e posate, uno per i pasti a base di carne e l’altro per i pasti caseari, che devono essere tenuti separati in ogni momento.

Alcune famiglie hanno anche lavelli separati per lavare i due set di piatti.

 

Un’altra restrizione alimentare religiosa osservata dagli ebrei in Israele è l’insieme delle linee guida per le festività della Pasqua ebraica, che si verifica ogni primavera.

Il pane lievitato e molti altri cibi sono proibiti durante questo periodo, quindi il pane non lievitato (chiamato matzo) viene sostituito.

Alcune famiglie ebree possono eliminare tutti i cibi vietati dalle loro case ogni anno prima della Pasqua ebraica e utilizzare una serie speciale di piatti e utensili da cucina durante tutta la vacanza.

Seder è il tempo durante la Pasqua nel quale si consumano pasti abbondanti e riunioni di famiglia.

 

piatti tipici in Israele

 

Tipico menù per la Pasqua Ebraica

Cibo cerimoniale:

 

Torta di miele di Capodanno

Questa torta viene tipicamente servita su Rosh Hashanah ( Capodanno ebraico) e Yom Kippur (giorno dell’espiazione)

 

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Preriscaldare il forno a 190°C e ungere e formare una teglia.
  2. Mettere la farina, il bicarbonato, il cacao e le spezie in un colino sopra una grande ciotola e scuoterli delicatamente attraverso il setaccio.
  3. In una ciotola separata, mescola l’uovo con lo zucchero.
  4. Aggiungere l’olio e il miele e mescolare.
  5. Aggiungere la miscela di uova alla miscela di farina nella prima ciotola.
  6. Versare l’acqua bollente e mescolare insieme fino a che liscio.
  7. Versare il composto nella padella unta e infornare per 45 minuti.
  8. Lasciare raffreddare la torta nella padella prima di rimuovere e servire.
  9. Servi in 12 porzioni.

 

Charoseth

Questo piatto fa parte della lastra Seder cerimoniale sulla Pasqua ebraica.

 

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Tagliare la mela a pezzi.
  2. Mettere la mela e le mandorle in un robot da cucina (o tritare finemente a mano).
  3. Mescoli insieme fino a quando non sono in piccoli pezzi.
  4. Aggiungere lo zucchero, la cannella e il succo d’uva e mescolare il composto in una pasta densa.
  5. Per servire, distribuire la pasta densamente su matzos (pane non lievitato).

 

Tradizioni durante i pasti in Israele

Tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900, la colazione era il pasto più popolare in Israele.

I contadini pionieri provenienti dalla Russia e dalla Polonia avrebbero iniziato il loro lavoro all’alba per battere il caldo sole di mezzogiorno.

Dopo aver lavorato per diverse ore, avrebbero mangiato una ricca colazione composta da pane, olive, formaggio e verdure crude.

Questo pasto è diventato famoso come “colazione israeliana” e gli hotel servono ancora questo tipo di pasto ai turisti.

Tuttavia, per molti israeliani questa colazione è diventata sempre più rara, specialmente per coloro che vivono nelle città.

 

I pasti principali in genere iniziano con un vasto assortimento di antipasti, chiamati mezze in arabo, una delle lingue ufficiali di Israele.

I pasti possono includere salse e verdure ripiene.

In una cena completa, zuppa e un piatto principale che di solito contiene pollo o agnello seguono gli antipasti.

Frutta fresca o dolci mediorientali, come il baklava, sono deliziose prelibatezze dopo cena.

 

Molti ristoranti offrono cene all’aperto, dove gli ospiti ordinano antipasti e piatti principali da condividere con tutto il tavolo.

Caffè e venditori di cibo all’aperto sono numerosi in tutto il paese.

Il fast food israeliano più popolare è il felafel (una tasca pita piena di sottaceti e polpette fritte di ceci macinati), seguita da shwarma (tacchino affettato o agnello avvolto in pane pita).

Un altro snack molto popolare è la boureka, una pasta fatta con pasta sfoglia ripiena di formaggio, patate o altri ripieni, poi cotta al forno.

Anche le catene di fast food di stampo occidentale operano in Israele.

 

Panini Pita

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Sbucciare la cipolla e il cetriolo.
  2. Tagliare a metà il peperone verde.
  3. Scava i semi e le costole bianche e gettale via.
  4. Taglia i pomodori.
  5. Tagliare tutte le verdure a striscioline e tagliare le strisce a pezzetti.
  6. Metterli nella ciotola e mescolare accuratamente gli ingredienti.
  7. Tagliare il bordo superiore di ogni pita.
  8. Tira i lati per creare una tasca aperta.
  9. Riempi ogni tasca con ¼ delle verdure.
  10. Aggiungi 4 felafel.
  11. Versare la salsa tahini sul ripieno in ogni tasca.
  12. Seri per 4 persone.

 

Mandelbrot (biscotti di mandorle)

Ingredienti:

Procedimento:

  1. Preriscaldare il forno a 180°C.
  2. Metti le uova e lo zucchero in una grande ciotola e usa la frusta per le uova o il frullatore elettrico per mescolare bene.
  3. Aggiungere la farina, il lievito, il sale, lo zenzero, la cannella e le mandorle e mescolare bene per sfumare.
  4. Versare nella padella e cuocere per circa 45 minuti fino a doratura.
  5. Togliere dal forno e raffreddare prima di utilizzare il coltello per tagliare in pezzi molto piccoli.
  6. Ridurre il calore del forno a 90°C.
  7. Mettere le fette una accanto all’altra sulla teglia e tornare al forno per asciugare.
  8. Cuocere per circa 20 minuti su ciascun lato fino a quando non è molto secco e leggermente tostato.
  9. Mantiene indefinitamente se conservato in un contenitore ermetico.

 

Politica, economia e nutrizione in Israele

Quasi tutto il 97% degli israeliani riceve un’alimentazione adeguata, e anche coloro che vivono nelle zone rurali hanno accesso all’acqua pulita.

Quando scoppiano violenze occasionali tra palestinesi e israeliani, le scorte alimentari possono essere interrotte.

Altrimenti, gli israeliani non hanno fattori politici o economici che limitano il loro accesso alla nutrizione.